LA MIA FORMAZIONE

La predisposizione per il linguaggio verbale come principale mezzo espressivo mi ha portata a scegliere come base della mia formazione accademica un percorso di studio umanistico e linguistico, durante il quale è avvenuto il mio primo, vero incontro con le lingue e le letterature straniere.

Da questo incontro si è sviluppata una curiosità sempre più forte verso la diversità e la molteplicità dei mezzi e dei sistemi di comunicazione verbale, che ho voluto approfondire secondo un approccio più metodico e strutturato, da qui la mia scelta, nel 1998, di seguire il percorso universitario offerto dalla Scuola per Interpreti e Traduttori di Milano (oggi Civica Scuola Interpreti e Traduttori Altiero Spinelli), all’epoca una delle pochissime realtà formative di questo tipo. Uno studio approfondito e minuzioso delle mie due lingue straniere, l’inglese e il francese, del contesto socio-culturale dei paesi nei quali vengono parlate, delle tecniche di traduzione e delle differenti tipologie di testi, guidato da docenti madrelingua e traduttori e interpreti professionisti d’eccellenza, ha trasformato ben presto la curiosità in passione. Gli ultimi due anni di specializzazione in traduzione editoriale, in convenzione con l’Université Marc Bloch (UMB) di Strasburgo, mi hanno permesso di mettere a fuoco con chiarezza la mia scelta professionale di traduttrice.

Fortemente convinta che per chiunque lavori nell’ambito del linguaggio e della comunicazione la formazione continua rappresenti una condicio sine qua non, al termine del percorso universitario ho continuato ad approfondire temi a mio avviso particolarmente rilevanti per offrire un approccio a trecentosessanta gradi nella mia professione, fra cui:
scrittura creativa (ho seguito il percorso triennale presso la Scuola di scrittura creativa di Raul Montanari);
– studio e utilizzo dei mezzi digitali per i professionisti (percorso Talent Donna di Annalisa Quaranta);
– tecniche di comunicazione per i professionisti (storytelling, design thinking, piano editoriale con Mafe de Baggis);
– il marketing dei professionisti e fondamenti di gestione (Masterclass Strategie per Agenzie).

LA MIA ESPERIENZA

Subito dopo la laurea, nel luglio 2002, ho iniziato a lavorare come traduttrice e project manager interna presso un’agenzia di traduzione e localizzazione, dove ho approfondito le logiche e il linguaggio delle comunicazioni di marketing.
Due anni dopo, è nato il desiderio di aprirmi ad altre realtà presenti nell’esteso mondo della traduzione e della comunicazione, scegliendo collaborazioni con committenti editoriali fortemente orientati alla qualità dei risultati e su progetti che mi permettessero di far crescere le mie competenze di scrittura e comunicazione.
Nel 2007, il passaggio naturale a un’attività più strutturata come libera professionista, l’apertura della partita iva e l’offerta diretta di servizi di traduzione e revisione alle sedi italiane di società multinazionali.

Sei nel posto giusto?

PER INIZIARE